Cesare Pavese – Il nuovo numero di Passaporto Nansen. Scaricabile gratuitamente

Eccoci di nuovo, frastornati come tutti, ma finalmente eccoci. Con il quinto numero di Passaporto Nansen, dedicato a Cesare Pavese. In primavera ci eravamo ritrovati con il numero prossimo alla pubblicazione, poi il mondo si è fermato e abbiamo deciso, ovviamente, di rimandarlo. Oggi, purtroppo, ci troviamo nelle stesse condizioni sanitarie e logistiche, ma non vogliamo desistere, semmai rilanciare. Sappiamo che Passaporto Nansen vive di due peculiarità: il formato cartaceo e la promozione diretta nelle librerie, biblioteche, scuole, teatri, piazze. Insomma, tra la gente. Entrambi questi intenti, però, sono oggi irrealizzabili. La distribuzione è praticamente paralizzata, il contatto umano impraticabile. Siamo giunti, dunque, a una scelta etica per insistere nel nostro impegno letterario, specialmente in un momento tanto delicato. Questa volta, e finché i tempi non lo permetteranno, Passaporto Nansen esce in versione digitale e gratuita. Rinunciamo temporaneamente alla carta per sfidare quest’epoca malata che rovescia il normale.

“Chi non ha grandi ripugnanze, non combatte”. Tratta da Il mestiere di vivere di Cesare Pavese, è questa la frase che abbiamo scelto per stimolare la riflessione e il dialogo con la nostra redazione fluida e con i lettori in questo quinto numero. Abbiamo cercato una frase coraggiosa e impegnativa, una frase adatta al delicato momento che stiamo vivendo, una frase utile per riflettere e per prendere posizione. Ci siamo, dunque. Passaporto Nansen è ora pronto per passare dalle nostre dita alle vostre.

Scorrendo in basso troverete il tasto per avviare il download. È facilissimo, basta seguire le istruzioni e in pochi secondi la rivista in formato Pdf arriverà sulla vostra casella email (se non la trovate tra la “posta in arrivo”, controllate tra lo spam!).

Passaporto Nansen #5

Cesare Pavese - Il nuovo numero di Passaporto Nansen. Scaricabile gratuitamente
SCARICA GRATUITAMENTE LA RIVISTA

Invia il link di download all'indirizzo email:

Lascia un commento